Per la famiglia
I professionisti del Team come sostegno nelle problematiche familiari (matrimonio e convivenza)

Rivolgersi allo Studio significa trovare soluzioni ai problemi concreti nel quotidiano della vita “familiare” sia essa intesa in senso stretto (matrimonio) che nel più ampio significato della parola unione (convivenza, famiglia allargata). Si è portati a pensare che il Legale possa essere utile solo in momenti di conflittualità; in realtà l’avvocato è prima di tutto un giurista, ossia un professionista del diritto la cui preparazione può essere di reale aiuto nelle varie scelte (lavorative, patrimoniali, di investimento) che costellano la vita di ciascuno. Un consiglio può valere più di mille aiuti se dato a ragion veduta.

1. Tutela del patrimonio
Tante scelte da fare, una matassa di leggi…. Chissà cosa ne pensa un avvocato….
Che si tratti di una famiglia basata sul matrimonio, di famiglia di fatto, di famiglia allargata o uni genitoriale. Che sia abbia un'unica entrata economica o un patrimonio più articolato. E’ diventato ormai fondamentale saper creare una rete che protegga quello che si è faticosamente costruito e che, con sacrificio, costituirà il futuro dei nostri cari.
Esistono diversi strumenti previsti dalla legge che, se ben combinati fra loro, possono costituire una salvaguardia importante del patrimonio familiare facendo scudo da possibili crack finanziari, periodi di mancato guadagno, situazioni di criticità economica che potrebbero arrivare a coinvolgere l’intera famiglia. Si può mettere in atto una strategia su misura per non trovarsi impreparati.
I professionisti del Team possono orientare la scelta e, ove necessario, garantire un’adeguata progettazione degli interventi possibili.
A titolo esemplificativo:
- orientamento dei coniugi tra comunione dei beni e separazione dei beni; assistenza nell’eventuale mutamento del regime patrimoniale della famiglia o nella scelta di soluzioni diverse;
- orientamento e assistenza delle coppie conviventi, con figli e non, circa la scelte di investimento e di titolarità dei propri beni;
- orientamento e assistenza nell’acquisto di beni immobili e nella loro destinazione (locazione, affitto, comodato),
- scelta personalizzata degli strumenti di tutela del patrimonio familiare (trust, Fondo Patrimoniale ecc);
- orientamento sulla fiscalità degli strumenti di tutela del patrimonio familiare;
- orientamento circa investimenti e polizze;
- analisi e progettazione giuridica del passaggio generazionale dell’azienda;
- verifica di possibili vincoli di destinazione e programmazione di soluzioni giuridiche ad hoc verso persone meritevoli di tutela;
- analisi e progettazione giuridica del passaggio generazionale dei propri beni;
- consulenza e assistenza pratiche di successione e donazioni.

2. Conflittualità
A volte le unioni finiscono, occorre un aiuto competente per operare bene, limitando risorse e sofferenza
Il Gruppo offre assistenza e consulenza nelle procedure di separazione e divorzio, accordi matrimoniali e contratti di convivenza, affidamento dei figli e tutela dei diritti dei minori.
Il modo di operare del Team si basa sull’idea di fondo che le procedure giudiziali devono essere limitate ai casi strettamente necessari, considerandole come l’ultima chance in situazioni di conflittualità.
Sono tante le vie che permettono di trovare un accordo fra persone che necessitano di separarsi, e ciò evitando i tempi lunghi dei procedimenti giudiziali, nonché la fatica emotiva che inevitabilmente ne deriva, anche e soprattutto quando vi sono dei figli da tutelare.
Pertanto, molta attenzione viene prestata nella fase stragiudiziale al fine di massimizzare le possibilità di successo della mediazione.
Quando le condizioni proprio non lo permettono, il contenzioso viene seguito con tutta la cura e discrezione necessaria alla delicatezza della materia.

3. Conflittualità in corso di separazione e post divorzio
Le condizioni di separazione e divorzio sono sempre modificabili quando cambiano i presupposti
Le disposizioni contenute in un atto di separazione o di divorzio , con il tempo, possono diventare poco attuali rispetto al mutare della vita degli ex coniugi o ex compagni, e ciò anche in relazione al rapporto con i figli. E’ importante evitare il “fai da te”, e rivolgersi ad un Legale che attuerà le vie processuali necessarie a formalizzare un nuovo accordo o a richiedere la modifica delle condizioni cui le parti erano soggette. Un provvedimento giudiziario , infatti, può essere modificato esclusivamente da un altro provvedimento giudiziario e solo con il supporto di un Avvocato è possibile rivolgersi al Giudice .
Anche nelle situazioni di conflittualità post separazione o post divorzio, in prima battuta si tenterà di addivenire ad una accordo fra le parti in modo che la formalizzazione delle nuove regole avvenga attraverso una procedura consensuale. In caso proprio non vi fossero i presupposti per un dialogo proficuo, si valuterà quali strade percorrere a difesa dei diritti del Cliente.
Questione altrettanto importante è far in modo che le regole dettate dal provvedimento giudiziario vengano rispettate. Nel diritto di famiglia , se più immediata può essere la tutela in caso di mancato adempimento di obblighi di mantenimento e alimentari, molto più complesso è arrivare a garantire il rispetto di eventuali “obblighi di fare”. In quest’ultima ipotesi è necessario un grande sforzo principalmente in via transattiva tentando di conciliare le parti. In casi limite si valuterà la strada giudiziaria, anche penale.